Sabato 25 agosto alle 23:00
LEO BASSI in “L’ULTIMO BUFFONE”
Piazzetta dei Mosaici (Parco di Pinocchio – Collodi Centro) 

Leo Bassi è l’enfant terrible dell’arte clownesca e del teatro di strada. Alcune sue performance sono rimaste memorabili. Scatenando polemiche e provocando denunce. Amato o odiato, Leo non ha mai cercato il consenso come artista o come uomo. La sua arte, libera da convenzioni, offre al pubblico un’esperienza appassionante, sensazionale e sconvolgente, dove il suo humour e la provocazione sono strumenti indispensabili per esplorare le contraddizioni della nostra società. Negli ultimi anni i suoi spettacoli hanno toccato temi di attualità politica e sociale. Per Leo, risa e provocazione non sono solo intrattenimento: sono strumenti indispensabili e unici per esplorare le nostre imperfezioni e contraddizioni, e per avvicinarsi un po’ di più all’essenza della vita.

“L’ultimo buffone” celebra la profonda umanità del clown, così diversa dal cinismo comico di oggi. Lo spettacolo nasce da una scoperta fortuita fatta nell’archivio della Fondazione Lumiere a Lione. Nel 1896, i fratelli inventori del cinema, avevano filmato il bisnonno di Leo, Giuseppe, con il fratello Giorgio, quando lavoravano nel Circo Rancy. Sono filmati eccezionali, probabilmente le prime immagini in movimento di un clown. A partire da qui, Leo sviluppa una performance intensa e divertente, con la consueta irriverenza. Uno spettacolo dedicato alle nuove generazioni che si ribellano alle ingiustizie e al cinismo del Potere, con la speranza che la ribellione e la vitalità dei clown possano essere d’ispirazione in questi tempi confusi.